Reporting the World Over

News and Comments about Life

Settimana UE Energia, imparare a consumare meglio,

Quasi 600 eventi in 44 diversi paesi con la partecipazione di 30000 persone, che si impegneranno nel discutere, di efficienza energetica ed energie rinnovabili e di come costruire un futuro per la nostra società. Sono i numeri della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile che la Commissione Europea propone ed organizza anche quest’anno, dopo i successi delle precedenti edizioni.

Evento clou della Sustainable Energy Europe Campaign, la Settimana Europea dell’Energia Sostenibile presenta rappresenta la vetrina di maggiore importanza per tutti i progetti, le ricerche, le attività in corso dedicate all’efficienza energetica e alle soluzioni di energia rinnovabile.

La Settimana europea dell’energia sostenibile è organizzata dall’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione (EACI), a nome della Commissione europea, direzione generale per l’Energia.

La 5-giorni dell’energia sarà anche l’occasione, per la Commissione Europea, di annunciare le prossime mosse nel campo delle reti elettriche intelligenti, quelle che dovrebbero dare modo ai cittadini europei di consumare meno energia, meglio, con maggiore efficienza, e – si spera – a prezzi inferiori.

“Quando si tratta di produzione di energia e di consumo, l’Europa ha bisogno più che mai di essere su un percorso sostenibile. È tempo di investire in efficienza energetica e in un più ampio uso di fonti rinnovabili. Questo è il modo migliore per garantire energia sicura e competitiva per noi e per i bambini. Le reti intelligenti e l’utilizzo dei contatori intelligenti sono la chiave per un migliore utilizzo di energia”, ha detto il commissario europeo per l’Energia Günther Oettinger.

La nuova Smart Grid, rete intelligente, sarà oggetto di una comunicazione specifica che lo stesso Oettinger annuncerà il 12 aprile. Il documento strategico preparato dalla Commissione si concentra su un sistema a due vie di comunicazione digitale per migliorare l’efficienza e aiutare i consumatori a gestire meglio i loro elettrodomestici e apparecchi elettrici in genere. Questo potrebbe aiutare a risparmiare energia per almeno il 10%, in media, e ridurre quindi i costi della bolletta energetica.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on April 9, 2011 by in Culture, notizie, Tecnologia, Unione Europea and tagged , , .
%d bloggers like this: