Reporting the World Over

News and Comments about Life

IBM e Orto Botanico di Brera insieme per l’efficienza energetica

L’Orto Botanico di Brera, una delle realtà più prestigiose del nostro Paese, vero e proprio museo “vivo” dell’Università degli Studi di Milano, nello storico Palazzo Brera, potrà avviare una serie di attività per rendersi autonomo da un punto di vista energetico. I progetti in tal senso saranno possibili grazie alla collaborazione con IBM.

La casa americana è da anni impegnata in progetti ‘Green’ abbinati al successo dei sistemi IBM zEnterprise e IBM z10, che rappresentano la punta di diamante delle tecnologie IBM anche in termini di efficienza e consumi energetici. Quest’anno la IBM legherà i successi di vendita dei sistemi mainframe a un progetto per la tutela dell’Ambiente dell’orto Botanico di Brera. In una prima fase l’obiettivo è l’efficientamento dei consumi energetici, ma in prospettiva l’Orto Botanico si propone un bilancio energetico positivo.

E’ in fase di completamento uno studio di fattibilità, in collaborazione con il Politecnico di Milano. Il progetto si pone l’obiettivo di raggiungere, per mezzo del solare termico e fotovoltaico, una completa autonomia energetica. Particolare attenzione sarà posta alla progettazione anche estetica, affinché l’inserimento sia compatibile con la natura di giardino storico dell’Orto botanico di Brera. Lo studio prevede anche la possibilità di utilizzare l’energia geotermica per le sole necessità di riscaldamento/raffreddamento.

La prima fase operativa prevede la riduzione degli sprechi e delle dispersioni attraverso l’isolamento dei vetri di tutti gli immobili presenti in orto botanico: aula didattica, ufficio attiguo, sala ricovero attrezzi, 2 bagni e gli uffici di pertinenza dell’orto botanico in Palazzo Brera.

L’obiettivo di autonomia energetica dal punto di vista idrico sarà ottenuto con un sistema di riciclo dell’acqua delle vasche del giardino, tramite l’uso di una pompa, favorito dal parziale impiego dell’energia prodotta tramite pannelli solari/fotovoltaici utili anche per il funzionamento dell’impianto di irrigazione.

E’ in fase di studio per verificarne la fattibilità l’opportunità di impiegare la falda acquifera per un impianto geotermico acqua-acqua e la possibilità di riciclare le acque piovane per gli scarichi dei servizi igienici e per l’acqua di irrigazione.

L’Orto Botanico di Brera nel mese di novembre 2011 si propone di organizzare una giornata di studi per diffondere la tipologia e le nuove tecniche del settore e in quell’occasione si farà anche un bilancio di questo progetto di autonomia energetica realizzato con il contributo di IBM.

Quest’anno la IBM legherà  i successi di vendita dei sistemi mainframe a un progetto  per la tutela dell’Ambiente dedicato all’Orto Botanico di Brera, una delle realtà più prestigiose del nostro Paese (http://www.brera.unimi.it/museo/orto/index.html), museo “vivo” dell’Università degli Studi di Milano, nello storico Palazzo Brera.

L’idea di far partire un progetto Green all’insegna del mainframe nasce nel 2008, quando la IBM Italia ha deciso di dare un piccolo contributo al patrimonio ambientale del Paese, abbinandolo al successo dei sistemi IBM zEnterprise e IBM z10, che rappresentano la punta di diamante delle tecnologie IBM anche in termini di efficienza e consumi energetici.

Grazie alla collaborazione con IBM, uno degli Orti Botanici più antichi d’Italia potrà avviare una serie di attività per rendersi autonomo da un punto di vista energetico.  In una prima fase l’obiettivo è l’efficientamento dei consumi energetici, ma in prospettiva l’Orto Botanico si propone un bilancio energetico positivo.

Negli anni passati la IBM aveva  aiutato alcuni Parchi e Giardini della Provincia di Modena donando  numerosi alberi, “zTrees“, un progetto realizzato in collaborazione con LifeGate che ha coinvolto clienti e autorità locali.

I dettagli del progetto

  • Riscaldamento ed illuminazione

E’ in fase di completamento uno studio di fattibilità, in collaborazione con il Politecnico di Milano,
con l’obiettivo di raggiungere, per mezzo del solare termico e fotovoltaico, una completa autonomia energetica. Particolare attenzione sarà posta alla progettazione anche estetica, affinché l’inserimento sia compatibile con la natura di giardino storico dell’Orto botanico di Brera. Lo studio prevede anche la possibilità di utilizzare l’energia geotermica per le sole necessità di riscaldamento/raffreddamento.
La prima fase operativa prevede la riduzione degli sprechi e delle dispersioni attraverso l’isolamento dei vetri di tutti gli immobili presenti in orto botanico: aula didattica, ufficio attiguo, sala ricovero attrezzi, 2 bagni e gli uffici di pertinenza dell’orto botanico in Palazzo Brera.

  • Irrigazione e recupero acque

L’obiettivo di autonomia energetica dal punto di vista idrico sarà ottenuto con un sistema di riciclo dell’acqua delle vasche del giardino, tramite l’uso di una pompa, favorito dal parziale impiego dell’energia prodotta tramite pannelli solari/fotovoltaici utili anche per il funzionamento dell’impianto di irrigazione.
E’ in fase di studio per verificarne la fattibilità l’opportunità di impiegare la falda acquifera per un impianto geotermico acqua-acqua e la possibilità di riciclare le acque piovane per gli scarichi dei servizi igienici e per l’acqua di irrigazione.

L’Orto Botanico di Brera nel mese di novembre 2011 si propone di organizzare una giornata di studi per diffondere la tipologia e le nuove tecniche del settore e in quell’occasione si farà anche un bilancio  di questo progetto di autonomia energetica realizzato con il contributo di IBM.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: