Reporting the World Over

News and Comments about Life

Media e nucleare, la lezione di Fukushima

L’incidente di Fukushima ha messo in evidenza quanto siano cambiati, rispetto a venticinque anni fa, i meccanismi dell’informazione. L’avvento di internet, del web e dei social media in genere ha tolto ‘potere’ ai gruppi che tradizionalmente controllavano giornali, televisioni e radio, e reso possibile la diffusione di informazioni in maniera indipendente. Questo è ben evidente nel caso dell’incidente nucleare in Giappone.

Fukushima è stato – ed ancora è, anche se in misura inferiore – quanto di peggio potesse succedere per i sostenitori dell’energia nucleare: una centrale con diversi reattori colpita da uno dei peggiori terremoti della storia (classificato 9 nella scala Richter), una linea di costa soggetta a subsidenza e un’onda di tsunami dell’incredibile altezza di 15 metri e forse più che si abbatte con tutta la sua forza su diverse centinaia di chilometri di costa, distruggendo infrastrutture di trasporto, comunicazione ed elettriche.

Media e nucleare, la lezione di Fukushima.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on April 30, 2011 by in Culture, notizie, Politics, Tecnologia and tagged , , , , .
%d bloggers like this: