Reporting the World Over

News and Comments about Life

JRC Open day, quando la Scienza diventa festa di strada

Per un giorno, uno dei santuari della ricerca scientifica in Europa ha aperto le sue porte e i suoi laboratori agli occhi curiosi e alle domande della gente comune.

Dodicimila visitatori, un vero e proprio esercito fatto di famiglie, giovani coppie con bambini in età pre-scolare, ragazzi, bambini, pensionati, ha invaso sabato 14 maggio le strade, i palazzi, i laboratori del Centro Comunitario di Ricerca (CCR) che l’Unione Europea ha a Ispra per il terzo Joint Research Center (JRC) Open Day. Una vera festa di strada, con tutti i colori, i suoni, le risate e risatine, i sorrisi che sempe cotraddistinguono questi eventi.

Una voglia di scienza che fa ben sperare per l’abbattimento di quelle barriere culturali che ancora oggi, a distanza di oltre trecento anni dal famoso processo a Galileo per le sue teorie scientifiche contrarie a quanto la Chiesa Cattolica dell’epoca sosteneva. Un processo che ancora oggi è un’icona del conflitto tra Scienza e Religione.

Per un giorno, i dodicimila di Ispra hanno preso possesso dei 170 ettari del sito CCR, interrotto il tranquillo tran-tran della ricerca scientifica, normalmente chiusa nei suoi laboratori, lontano dal palcoscenico su cui si svolge la vita reale. Un sabato di chiassosa invasione, di allegria, di vita, di confronto tra scienziati e ricercatori e persone normali: quante saranno state le domande che questi dodicimila estranei avranno rivolto alle persone in camicie bianco da ricercatore? Molte, moltissime, a testimonianza della voglia di conoscenza che c’è in giro, nelle famiglie, nelle strade, nelle scuole. Un segno anche di quanto la Scienza, gli scienziati, i ricercatori, i laboratori debbano aprirsi alla gente comune, debbano rendersi più trasparenti, aprire le porte al pubblico e permettere alla gente di vedere cosa veramente succede dietro quelle porte chiuse, quei sistemi di sicurezza.

Giornate come il JRC Open Day possono solo fare bene alla nostra società, avere un effetto positivo sul rapporto tra Scienza e Cittadini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on May 16, 2011 by in Culture, notizie, Tecnologia, Unione Europea and tagged , , , , .
%d bloggers like this: