Reporting the World Over

News and Comments about Life

English only: no thanks!

Coscienza Svizzera continua la riflessione sulle alternative al “solo inglese” (“English-Only”) per il multilinguismo svizzero.

Molte lingue devono far fronte alla massiccia penetrazione dell’inglese, la lingua della globalizzazione che con la sua potenza ha ridefinito gli equilibri linguistici a molti livelli.
Anche la Svizzera deve interrogarsi sia sulle opportunità di vasto respiro offerte da questa grande lingua veicolare sia sui pericoli che corre il nostro tradizionale multilinguismo elvetico, pensando in particolare all’avvenire della lingua italiana.
La posta in gioco è delicata e per questa ragione Coscienza Svizzera ha deciso di lanciare un serie di incontri per riflettere in maniera compiuta sulle alternative al “solo inglese”, ovvero a quell’ “English-Only” che sta permeando di sé una serie sempre più rilevante di domini linguistici.

Dopo le relazioni di Emanuele Banfi, Michele Gazzola e François Grin, il quarto incontro con Bertil Cottier, lancerà una

“Arringa in favore dell’inglese: l’intercomprensione prima di tutto”

e si terrà a Lugano, Hotel Dante, sabato 14 settembre 2013 alle ore 15.00

Dopo il saluto iniziale di Remigio Ratti, presidente di Coscienza Svizzera, Alessio Petralli introdurrà Bertil Cottier, professore ordinario e già decano nella Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università della Svizzera italiana di Lugano.
L’entrata è libera. Seguirà un rinfresco.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: