Reporting the World Over

News and Comments about Life

Fratello Sole, Sorella Luna: i notturni nel Museo dei Cappuccini di Milano

Per il 2015 il Museo dei Cappuccini propone il ciclo dal titolo Il Cantico nell’Arte. Lasciandosi condurre dalla lode al creato del Cantico di frate Sole di san Francesco d’Assisi, si procederà nell’analisi di alcuni temi dell’arte analizzati sia come soggetti, sia come elementi formali, sia come simboli iconografici.

I notturni nell’arte, è il focus della conferenza di febbraio per il ciclo “LAUDATO SII MI’ SIGNORE PER SORA LUNA E LE STELLE”, a cura di Rosa Giorgi, direttrice e conservatrice del Museo dei Cappuccini. Per agevolare la partecipazione, la conferenza avrà luogo martedì 10 febbraio alle ore 17 e poi ancora alle ore 18.30, secondo le abitudini del Museo per rispondere alle richieste di chi lavora nel pomeriggio e allo stesso tempo non scontentare il pubblico abituale.

Sabato 14, alle ore 11, invece, visita-conferenza all’interno del Museo, intitolata Notturni nelle opere del Museo dei Cappuccini. La visita permetterà di analizzare gli aspetti toccati e discussi nella conferenza del martedì, e di andare ancora più in là nella profondità dei molteplici significati che si presentano, in una sorta di visita guidata, ma comodamente seduti davanti al capolavoro in oggetto, come se fosse una conferenza.

Per questo appuntamento è consigliata (ma non necessaria) la prenotazione

I notturni nell’arte

Se il Cantico di frate sole segna una novità per quanto riguarda la posizione dell’uomo nei confronti della natura, si vuole ricercare come questo sentimento espresso da san Francesco d’Assisi abbia in qualche modo influenzato anche le modalità di rappresentazione delle natura attraverso le opere d’arte. Per diversi motivi i notturni di profondi cieli, tardano a comparire nel lavoro dei pittori e, a parte casi isolati, si deve attendere il secondo quarto del Cinquecento per notare una certa attenzione e dimestichezza verso questa ambientazione. Sene sacre e scene di storia, lasceranno, poi nei secoli, il passo a scene di vita quotidiane nell’esprimere un sentimento universale di emozione e stupore nei confronti dei cieli notturni.

L’ingresso e la partecipazione alle attività del Museo è gratuito, per chi lo desidera è possibile effettuare un’offerta libera per il sostegno delle opere culturali e caritatevoli sostenute dai Frati Minori Cappuccini.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on February 8, 2015 by in Uncategorized and tagged , , , , , .
%d bloggers like this: