Reporting the World Over

News and Comments about Life

Fumoir, il piacere della vita

IMG_4196

Sigari, toscani, e altri prodotti da fumo che si possono offrire in un Fumoir

Mangiare bene e fumare, un binomio che molti vedono come il fumo (è il caso di dirlo!) nell’occhio: il fumo rovina il palato, oltre che la salute naturalmente. E difatti il fumo è – da decenni ormai – vietato in tutti i locali pubblici. Ristoranti compresi, ovviamente.

“Per noi non è la stessa cosa, perché non trattiamo fumo ma trattiamo prodotto da fumo assolutamente naturale, che può quindi essere utilizzato in cucina”, è l’obiezione di Fabrizio Franchi, fumoenogastronomo, a RistorExpo di Erba per presentare il suo fumoir. Uno spazio dove degustare un puff, una boccata di fumo, e allo stesso tempo un bicchiere di buon vino, o distillato, seguendo i consigli dello stesso esperto.

Il fumo, quindi, non come un vizio, ma come un elemento che concorre a formare il piacere della vita, alla pari della buona tavola, quella preparata con ingredienti di qualità. D’altronde, “come grandi chef già fanno da anni”, dice Franchi. “Mi riferisco in particolare – continua – a Massimo Bottura, che già utilizza il tabacco a infusione, o a Massimo Scabin, tra l’altro anche lui presente a RistorExpo”.

IMG_4197

Alcuni dei vini e distillato che Fabrizio Franchi propon enel suo Fumoir

Nel suo spazio Fumoir, ricavato all’esterno di Lariofiere – in ossequio alle norme vigenti che vietano il fumo nei padiglioni della fiera erbese – Franchi organizza e propone delle degustazioni guidate, con prodotti da fumo nazionali del tutto naturali, i classifi puff nazionali, abbinati a vini come il Passito di Pantelleria Ben Ryé, alle riserve di Salice salentino dalla Puglia, ai marchigiani di Tor di Ruta, un muffato incredibile, fino ad arrivare alle acquaviti e ai grandi distillati italiani”. Tutti vini e distillati che hanno una struttura forte, sapori marcati.

“Questi sono vini con strutture particolari selezionati per il fumoir perché si possono confrontare in abbinamento con i prodotti da fumo del tutto naturali senza che l’uno sovrasti l’altro. La ricerca è per un equilibrio tra i sapori dei due, non andando ad estrarre un amaro particolarmente elevato, la stessa dolcezza che comunque viene contrastata dall’acidità e dall’amaro del sigaro”.

In ogni caso, non si parla assolutamente di sigaretta. “Assolutamente no”, ripete il nostro ospite.

Nel fumoir di Fabrizio Franchi si parla di prodotti da fumo naturale, una definizione che comprende anche una serie di accessori che con il fumo, in realtà, hanno poco a che fare, se non per l’utilizzo particolare che ne viene fatto per l’occasione.

“Qui nel nostro spazio, che proponiamo per l’occasione di RistorExpo, può trovare una serie di articoli che proponiamo per un Fumoir interno ad un albergo, un ristorante. Come questi scaldagambe di pelliccia in tessuto ignifugo, o questi umidi particolari presentati a PittiUomo, tutto ciò che può essere utile per un fumoir, o per uno spazio esterno, un dehors, un lounge, un roof, ovunque si possa degustare un puff, fare degustazione di vini o piatti particolari, e dare anche al ristoratore la possibilità di offrire un servizio in più rispetto a quelli tradizionali offerti in occasione di un pranzo, una cena, un banchetto”.

IMG_4199

La guida rapida per scoprire l’abbinamento migliore tra il prodotto da fumo naturale e il vino o distillato.

Per un ristoratore o un albergatore, il fumoir può rappresentare quindi un’opportunità in più per attirare clientela ed offrire un servizio del tutto particolare. Il segreto sta nel proporre un abbinamento corretto tra il fumo e il menù. Esiste anche una guida, la CigarRoom che elenca i locali che già oggi offrono questo servizio ai loro clienti. Quello della promozione è, peraltro, il lato debole del fumoir.

“Pubblicizzare e promuovere il fumo non si può”, dice infatti il nostro fumoenogastronomo. “Bisogna stare molto attenti, rimanere entro certe linee. Infatti, non non facciamo promozione di fumo, ma bensì di servizi che un ristorante può offrire”, conferma.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on February 17, 2015 by in notizie, Uncategorized and tagged , , , , , , , .
%d bloggers like this: