Reporting the World Over

News and Comments about Life

Ascovilo, il rilancio parte da Expo 2015

ascoviloValorizzazione dell’uva e del vino in bottiglia lombardi, puntando sulla qualità e su un programma di promozione di prospettiva internazionale; rilancio di Ascovilo anche attraverso la dinamica presenza di tutti i vini regionali a Expo negli spazi del Padiglione della Lombardia. Questo il percorso per un ripensamento di obiettivi e di crescita di Ascovilo indicato dall’assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia, Gianni Fava, intervenuto alla riunione dell’associazione che riunisce i consorzi vinicoli lombardi.

Nato nel 1977, Ascovilo ha come obiettivo la promozione e la valorizzazione del territorio attraverso la costituzione di un’unica voce – Ascovilo, appunto – che rappresenti i diversi consorzi di tutela nelle varie questioni istituzionali, seguendo lo slogan “Vini di Lombardia”. Questo ha portato a imparare e lavorare insieme, amalgamando i diversi interessi e le diverse esigenze, mettere insieme gli obiettivi ed identificare i problemi per migliorare il lavoro di tutti e fare conoscere appieno l’importanza di privilegiare i prodotti della propria regione di appartenenza.

Dalla sua fondazione, però, sono passati quasi quattro decenni, e “La missione di Ascovilo – ha detto l’assessore Fava – deve adeguarsi ai tempi e a quanto succede in giro per il mondo: è necessario spingere su marchi territoriali e, per noi, l’unico marchio è il ‘made in Italy’”.

“Regione Lombardia – ha assicurato l’assessore Fava – è pronta a schierarsi a fianco di Ascovilo e sostenerla, a partire da Expo. Assecondando il desiderio del presidente Maroni, che vuole promuovere negli spazi di Regione Lombardia all’Esposizione Universale il sistema agroalimentare lombardo, Ascovilo e l’Associazione Italiana Sommelier possono gestire un palinsesto di eventi e di degustazioni caratterizzato dalla presenza di tutti i vini lombardi”.

Nei sei mesi della grande kermesse che rappresenta il maggior evento mondiale del 2015, un privilegio Ascovilo sicuramente lo avrà: “Metteremo a disposizione dei vini e dei prodotti del territorio lombardo – ha precisato infatti Fava – oltre 150 metri di area espositiva in quello che, a Expo, è l’unico padiglione dedicato a una sola regione, la nostra. Quello è il luogo in cui si potranno commercializzare i prodotti e le nostre eccellenze, ma non commerciare”.

Non solo Expo, non solo il milione di metri quadri che ospiterà la rassegna. Per far assaggiare e vendere i prodotti lombardi, il Pirellone sta pensando ad affiancare a quello presente in Expo anche altri spazi, dei ‘fuori Expo’, sull’onda del modello di successo del salone del mobile. “Come ad esempio Piazza Città di Lombardia che può certamente diventare il luogo in cui degustare e acquistare le nostre migliori eccellenze”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: