Reporting the World Over

News and Comments about Life

Milano, invasione delle api

amazeLe api invadono Milano! No, non siamo di fronte ad una invasione sullo stile di Swarm, il film del 1978 che raccontava il dramma di una città invasa da uno sciame-killer di questi insetti. Anzi, quella milanese sarà un’invasione del tutto simpatica, all’insegna degli insetti più utili del mondo e del “nettare degli dei” da loro prodotto, il miele, energia per la vita perfettamente naturale.

A portare le api in pieno centro della metropoli lombarda è Green Island (13-15 aprile), progetto internazionale promosso per riconnettersi con la natura, tra biodiversità e sostenibilità, e nello stesso tempo salvaguardare le api, minacciate da inquinamento, da mutamenti climatici, da disboscamento e perdita di naturalità del nostro territorio.

A guidarci alla scoperta dei segreti della società delle api, gli esperti di Mielizia e Conapi. Il programma della manifestazione vede poi anche una mostra – la prima in Italia – sugli alveari urbani, laboratori per grandi e bambini, e perfino una rivisitazione del rito tutto milanese dell’aperitivo, che diventano ‘ape-ritivi’ e serviranno a promuovere l’importanza della corretta nutrizione e della giusta alimentazione.

Fondato nel 2000 da Claudia Zanfi, storica dell’arte italiana, appassionata di giardini, per valorizzare lo spazio pubblico e diffondere le nuove ecologie urbane, Green Island 2015 metterà in scena mostre, conferenze, incontri, musica e installazioni dedicate al tema della sostenibilità urbana, della salvaguardia delle api e del miele come alimento completo e naturale. Un progetto in particolare attira l’attenzione: la creazione di nuovi prototipi di alveari urbani, che verranno realizzati da artigiani locali e installati in diverse aree verdi della città di Milano.

Il progetto “Alveari Urbani” – selezionato tra i più interessanti durante le presentazioni dei Tavoli Expo2015 e al primo posto nelle votazioni del contest a inviti Tavola Periodica – sarà presentato il 13 aprile all’Expogate, l’Info Point dell’Esposizione Universale. Per l’occasione verrà proiettato in anteprima italiana il video “Perché le api scompaiono?” dell’artista slovena Polonca Lovsin: dalla Slovenia, il Paese con più apicoltori di tutta Europa, con una biodiversità molto ricca, un grido di allarme per lo scarseggiare di questi insetti “sentinelle del pianeta”, fondamentali per il ciclo vitale della natura e la nostra alimentazione (71 delle 100 colture più importanti per l’alimentazione umana sono impollinate dalle api, dai pomodori alle mele e le fragole).

Location privilegiate del progetto ‘Alveari Urbani’ saranno alcuni giardini e spazi pubblici cittadini, a partire dall’Atrio della Stazione di Porta Garibaldi, dove si propone una mostra di progetti e disegni di nuovi alveari realizzati da artisti e designer internazionali, oltre ad un’arnia didattica abitata dall’ape regina e dalle sue industriose operaie, a partire da una ‘installazione verde’ che porterà i visitatori nel mezzo di una speciale montagnetta pratosa con gli ‘alveari creativi’. Ma questo esperimento al confine tra arte, ecologia e alimentazione non si esaurirà nel perimetro della Stazione: cinque dei progetti di alveare urbano esposti, realizzati in maquette da artigiani locali, saranno nascosti in altrettanti cortili e spazi verdi milanesi. Uno “sciame urbano” che formerà un interessante percorso tra alcuni dei luoghi più suggestivi della città: dal cortile del Conservatorio al giardino della Rotonda della Besana, dal giardino dello Spazio Lombardini in zona Porta Genova al Giardino Montanelli presso il Museo di Scienza naturale, fino al Giardino del Terraggio in zona Cadorna.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: