Reporting the World Over

News and Comments about Life

Arte, cibo, passione, ispirazione. E colori. ColorFood.

IMG_6608

Tre dei protagonisti di Colorfood: a destra, Dan Lev, ideatore del progetto, in mezzo Carlo Cracco, a sinistra Tom Franz, vincitore di Master Chef Israele

Inaugurata ieri, presso il Padiglione Israele di Expo 2015, la mostra di fotografie Colorfood, quando due art – la cucina e la fotografia – si combinano e insieme danno vita ad una nuova forma di espressione della passione, dell’ispirazione, che cibo e immagini sanno dare.

Ideata dal’artista Dan Lev, uno dei maggiori e più noti fotografi di food al mondo, e co-curata da Ilit Engel, con la partecipazione di ben 34 chef – diciassette italiani ed altrettanti israeliani – tra i più creativi del panorama gastronico di Itralia ed Israele, la mostra sarà aperta fino al 31 maggio.

ColorFood è il risultato di un anno di shooting fotografici tra Italia ed Israele. Nel nostro paese, gli shooting fotografici sono stati fatti a Roma e Milano.

Molti, come detto, i nomi di interesse nazionale degli chef. Tra quelli più noti al grande pubblico, Carlo Cracco, Davide Oldani, Fausto Oneto detto U Giancu, ma anche Francesco Apreda, Francesco Castignani, Tommaso Fara, Vicotire Gouloubi, Aurora Mazzucchelli, Luigi Taglienti, tutti intervenuti in occasione della inaugurazione giovedì 14 maggio.

Con tutti, il meccanismo è stato lo stesso e molto semplice: ogni chef concordava con Dan Lev una immagine di riferimento, da cui trarre ispirazione. Immagini indicate dallo stesso chef – alcuni hanno scelto fotografie di viaggi, altri si sono ispirati a immagini di famiglia -, prese dal web o fatte dallo stesso maestro israeliano di foto food.

Carlo Cracco, per esempio, ha voluto ispirarsi ad una sua foto scattata durante in viaggio in Marocco, Aurora Mazzucchelli a un’immagine di famiglia, Francesco Apreda a una foto aerea di Napoli e del Vesuvio al tramonto. Tutte le foto che sono servite da ispirazione avevano comunque una caratteristica comune: un colore o un set di colori che dovevano servire come base per il piatto che gli chef dovevano preparare e che sarebbe stato ripreso da Dan Lev. Un piatto che doveva indicare il legame di ognuno dei trentaquattro maestri di cucina coinvolti con il colore, con dei materiali, con degli ingredienti.

“L’ispirazione – ha voluto spiegare Dan Lev – viene dal mondo privato degli chef. Può essere un ricordo, un panorama, un’opera d’arte. Può appartenere alla vita quotidiana o, al contrario, al passato. Può essere un messaggio legato all’agenda politica così come riferisri alla sfera del sogno e della fantasia”.

L’importante, in ogni caso, per il fotografo israeliano è “poter mostrare al pubblico il processo creativo che precede ed accompagna l’opera fino al risultato finale, perché sono i due estremi del processo creativo”.

Quali sono i due colori più ricorrenti? Il bianco ed il giallo, scelti da sei chef (uno italiano e cinque israeliani per il primo, quattro italiani e due di Israele per il secondo). Il rosso è stato scelto da quattro artisti della padella (equamente divisi tra i due paesi), il verde da tre (uno e due, rispettivamente Italia ed Israele). Porpoa, blu, nero e marrone sono stati scelti da due chef ognuno – con una perfetta parità tra Italia ed Israele – mentre all’arancio sono andate le preferenze di due israeliano. Colori classici come il rosa, il carne, l’ocra, il rosso mattone e l’arcobaleno, infine, hanno raccolto una preferenza ciascuno e tutti in Italia.

“Dalle mie foto – ha fatto notare Dan Lev – difficilmente il pubblico riuscirà a distinguere la nazionalità dello chef”. In effetti, l’opera creata da ognun degli chef è talmente personale da superare anche le barriere delle differenze culturali, che emergono solo osservando contemporaneamente foto creata e foto ispiratrice.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: