Reporting the World Over

News and Comments about Life

Centro e periferia si incontrano a Cetona

Cetona.jpgLe politiche territoriali nel nostro Paese, sotto il profilo storico e giuridico, il patrimonio ambientale, storico, culturale e paesaggistico di cui le aree più interne dell’Italia, con le loro ‘buone pratiche’ sociali e amministrative e sono preziosi custodi. E la ricerca di un punto di equilibrio tra centro e periferia, tra tradizione e modernità.

Se ne parlerà domani, venerdì 11, e sabato 12 dicembre, a Cetona, in occasione di Confronto Italiano, manifestazione culturale giunta alla decima edizione e promossa dal Comune, dalla Fondazione Lionello Balestrieri e dalla Cattedra di Scienza Politica della Sapienza Università di Roma. Un appuntamento che vedrà, tra i suoi protagonisti, politici, amministratori, docenti universitari, sociologi, politologi, storici, costituzionalisti e saggisti. Quest’anno, il ricco carnet comprende personaggi quali Claudio De Fiores, docente di diritto costituzionale presso la Seconda Università di Napoli, Nicola Genga, direttore del Centro per la riforma dello Stato, Giovanni Teodoro, docente di diritto pubblico della Sapienza Università di Roma ed Elisa Olivito, ricercatrice in diritto costituzionale della Sapienza Università di Roma, da Fulco Lanchester, giurista e costituzionalista della Sapienza Università di Roma, che animeranno la prima giornata. Sabato, invece, sarà il turno di Fausto Anderlini, saggista, Francesco Marchianò, del Dipartimento di comunicazione e ricerca sociale della Sapienza Università di Roma, Michele Prospero, docente di filosofia del diritto presso la Sapienza Università di Roma e curatore di Confronto Italiano, Oreste Massari, del Dipartimento di Scienza politica della Sapienza Università di Roma.

Occasione per approfondire temi di grande attualità sotto il profilo istituzionale, storico e giuridico”. Così, il sindaco di Cetona, Eva Barbanera, ha voluto definire l’appuntamento che la cittadina in provincia di Siena organizza dal 1994 e che dal 2010 vede la collaborazione con la Fondazione “Lionello Balestrieri” di Cetona e con la Cattedra di Scienza Politica della Sapienza Università di Roma. E l’edizione 2015 “sarà dedicata – dice ancora il primo cittadino – al rapporto fra centro e periferia e alla ricerca di un equilibrio fondamentale per evitare l’acuirsi di disuguaglianze e iniquità che possono generare meno diritti fra i cittadini soltanto in ragione del luogo in cui vivono”.

Le questioni sul tappeto, pronte per le discussioni tra i partecipanti, sono numerose: ci troviamo difatti di fronte ad un quadro in cui i processi decisionali sembrano allontanarsi dai cittadini, con la conseguente disaffezione da parte di questi ultimi verso qualunque forma di partecipazione alla vita istituzionale – la forte crescita del partito del ‘non voto’ ad ogni appuntamento elettorale lo conferma – mentre la dimensione del locale riemerge a macchia di leopardo. La cronaca politica e sociale di quesi ultiim anni racconta, infatti, di un Paese in cui le rivendicazioni rispetto a identità e particolarismi possono assumere la forma del conflitto tra locale e nazionale. Allo stesso tempo, monta un fenomeno di valorizzazione dell’eccellenza e della tradizione locale, del territorio, che fanno la differenza. C’è poi il problema del rapporto tra le aree interne del nostro Paese, distanti dai grandi centri sotto i profili politici e sociali. Aree che dal punto di vista della geografia rappresentano i tre quinti del territorio italiano ma raccolgono meno di un quarto della popolazione, e che spesso sofforno di marginalinalizzazione e di mancanza di valorizzazione. Aree dove, pure, spesso si incontrano esempi di ‘buone pratiche’ sociali e amministrative, che ne fanno la culla della miglior qualità della vita – come testimoniato ogni anno dalle classifiche de Il Sole 24 Ore –  e che custodiscono il ricco patrimonio ambientale, storico, culturale e paesaggistico per cui l’Italia è famosa nel mondo. In altre parole, il Made in Italy.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: