Reporting the World Over

News and Comments about Life

Lotta agli allergeni, il progetto MyFood sbarca a Treviso

myfood treviso.jpgSicurezza e tranquillità a tavola contro gli allergeni. È il fine del progetto MyFood, che approda anche a Treviso – sia pur in forma sperimentale – dopo essere stato già adottato in Friuli e Trentino Alto Adige.

Sono sempre di più i consumatori che soffrono di una o più delle diverse forme di allergia alimentare. Una condizione che può avere conseguenze anche mortali, se una persona entra in contatto con un allergene senza saperlo. Gli allergeni individuati sono ben 14, dal glutine alla soia, dal latte alla frutta, ai pistacchi, ad altri ancora meno diffusi. Un regolamento europeo in vigore dalla fine del 2014 impone a tutto le aziende del food che somministrano cibo ai consumatori di indicare in maniera esplicita la presenza di uno o più di questi allergeni. Da quest’anno si è aggiunto anche l’obbligo di indicare le informazioni nutrizionali. MyFood rappresenta la risposta italiana più attuale, corretta, trasparente ed innovativa alle nuove esigenze di informazione e comunicazione che le nuove regole europee includono.

Grazie a questo servizio, che può affiancare ed integrare il menu cartaceo, gli operatori sono al riparo dal rischio sanzioni ed i clienti potranno scegliere il cibo più adatto alle proprie esigenze alimentari accedendo on line al menu, sempre aggiornato e facilmente consultabile. Non solo, la piattaforma MyFood diventa anche uno strumento di ricerca e di marketing del locale, che può venire ricercato e scelto grazie alla semplice scansione del QR code, che sintetizza velocemente nel web piatti, ingredienti e ricette, agevolando la scelta del consumatore in base alle proprie preferenze o esigenze alimentari. I filtri di ricerca sono ampi e vanno ben oltre la problematiche delle allergie, possono accontentare infatti, garantendo la lettura in più lingue, clienti vegani, celiaci, vegetariani, amanti del biologico, del tipico, dell’internazionale o del tradizionale.

Con MyFood approdiamo alla tecnologia, ma da anni siamo in prima fila sul tema della qualità e della prevenzione”, ha affermato Renato Salvadori, presidente di Confcommercio nell’area veneta, prima di ricordare come quella degli allergeni sia una delle “Sfide di un futuro che oggi è realtà”.

Edi Sommariva, promotore del progetto e dirigente di Confcommercio Veneto ha definito il nuovo e originale servizio offerto dall’organizzazione dei commercianti alle imprese associate per la gestione della comunicazione sugli allergeni nei cibi come “molto importante perché favorisce un consumo sicuro dei cibi, consente al consumatore di scegliere in consapevolezza tutelando la propria salute, semplifica alle imprese una nuova e pesante procedura burocratica obbligatoria e diventa al contempo una interessante innovazione dei servizi offerti perché va oltre l’adempimento di una norma, offre infatti preziose informazioni sulla salute”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: