Reporting the World Over

News and Comments about Life

I “gioielli” a graticcio di Rouen

DSCN4630 c

Rouen e le sue case di graticcio. Sono piu’ di duecento, dicono. Non so quante siano, non le ho contate, ma sono sicuramente tante. Il centro storico di questa città – culla di Guglielmo il Conquistatore e legata alla storia di Giovanna d’Arco – è un susseguirsi di case e palazzi, grandi e piccoli, costruiti secondo la tradizionale architettura a graticcio, con pali in legno che si intersecano, quasi a formare disegni architettonici, alla ricerca della stabilità e della grazia. Alcune delle piu’ grandi poggiano su basi in sasso, la maggior parte sono a sé stanti. Quelle che vediamo oggi, hanno resistito ai secoli, alle inondazioni, agli incendi, alle guerre, all’occupazione tedesca durante la seconda guerra mondiale e ai bombardamenti degli Alleati durante i mesi dello sbarco in Normandia, che hanno distrutto e messo a ferro e fuoco l’intera regione. Oggi, ospitano atelier di artisti e di artigiani, uffici di avvocati, architetti ed altri professionisti, sedi di scuole e di centri di ricerca anche di livello internazionale, e ovviamente non pochi giovani che apprezzano l’aria bohemienne e un tantino retro’ che caratterizza il centro storico di Rouen e che si ritrovano nei tanti locali, pub e taverne che punteggiano l’intero quartiere.

(Una galleria di immagini completa è qui)

 

DSCN4834

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: